Ricette tipiche per cucinare la nostra pasta fresca

Gnocchi al Castelmagno DOP

Ingredienti (per 4 porzioni)

  • 1 kg di Gnocchi freschi Casa dei Buoni
  • Castelmagno DOP 150 g
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 300 g di farina
  • burro 50 g
  • sale
  • pepe

Preparazione

sciogliere il burro in una casseruola, unire il formaggio sbriciolato e il vino bianco. Cuocere per 5 minuti a fuoco basso, mescolando. Aggiungere il sale e il pepe. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, scolandoli man mano che vengono a galla. Condirli infine con la salsa ben calda. 
Una variante: per la preparazione delle patate potete provare a lessarle utilizzando in parti uguali dell'acqua e del vino rosso.

 

Tajarin all'Albese

Ingredienti

  • 500 gr. di Tajarin freschi Casa dei Buoni
  • 250 g di fegatini di pollo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d'aglio
  • 3 pomodori grossi
  • 60 g di burro
  • 60 g di Tartufo Bianco d'Alba
  • pepe nero

Preparazione

Lessare i tajarin in acqua salata, scolarli e condirli con il sugo di fegatini, che segue, e con il tartufo bianco a lamelle finissime.

Preparazione del Sugo: Soffriggere la cipolla, il rosmarino, l'aglio tritati in olio e burro, aggiungere i fegatini interi e fateli rosolare da ogni lato. Unire i pomodori passati, salare, pepare e cuocere lentamente finché il sugo non si sia un tantino addensato.

 

Agnolotti o Plin Con Fonduta Di Castelmagno Dop

Ingredienti

  • 500 g. di Agnolotti o Plin piemontesi Casa dei Buoni
  • Per la fonduta:
  • 500 g. di Castelmagno non troppo stagionato
  • un cucchiaio di farina
  • 150 g. di latte
  • 4 tuorli
  • 50 g. di burro
  • Per il condimento:
  • 100 grammi di burro di alta qualità
  • un rametto di salvia o rosmarino

Preparazione

Sbriciolare il formaggio e metterlo in una ciotola col latte lasciandolo ammorbidire per almeno un'ora. Preparare la fonduta: al formaggio e latte aggiungere la farina, i tuorli e il burro e fondere a bagnomaria (o direttamente sul fuoco, se si è abbastanza abili) rimestando continuamente con una frusta o un cucchiaio di legno. Quando sarà addensato, togliere dal fuoco e lasciar raffreddare.

Cuocere gli agnolotti in abbondante acqua salata e condire con burro fatto appena imbiondire e insaporito con un rametto di salvia o rosmarino, o con burro fuso e una generosa grattata di tartufo. I più golosi possono condire gli agnolotti con la fonduta stessa.

 

Gnocchi alla piemontese con sugo di salsiccia

Ingredienti

• 1 kg di Gnocchi freschi Casa dei Buoni

• 2 Salsicce
• 1 cipolla
• passata di pomodoro 500 g
• basilico
• origano secco un pizzico
• vino rosso mezzo bicchiere
• sale
• olio evo
• grana grattugiato

Preparazione

Far rosolare la salsiccia con un po' di olio in una casseruola, sbriciolarla con una forchetta, aggiungere il vino, farlo evaporare completamente, versare la passata, unire qualche fogliolina di basilico spezzettato e un pizzico di origano.  Regolare di sale. Cuocere la salsa per 20 circa.

Cuocere gli gnocchi in acqua salata a bollore e appena vengono a galla ritirarli con una schiumarola.Condirli con il sugo preparato e con il grana. Nel caso si voglia rispettare  fino in fondo la tradizione piemontese, condire questi gnocchi con burro fuso insaporito con  una puntina di aglio, o con fettine sottilissime di fontina e tartufo.

 

Ragù alla Piemontese per Gnocchi, Ravioli, Plin o Tajarin

Il ragù deve contenere prodotti freschi e di qualità 
solo così sarà il tocco in più per i nostri primi.

Ingredienti per il ragù (4 persone):

• 500 gr. di Gnocchi freschi, Ravioli, Plin o Tajarin Casa dei Buoni

  • carne di manzo e vitello 200 g.
  • pomodori maturi 3
  • salsa di pomodoro 1 cucchiaio
  • cipolla 1
  • sedano 1 gambo
  • carota 1/2
  • rosmarino 1 rametto
  • alloro 1 foglia
  • aglio un dente
  • burro 40 g.
  • olio 1/2 bicchiere
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Fate un trito con carota, cipolla e sedano e fatelo rosolare con il burro e l’olio con il rosmarino, l’aglio e l’alloro. Quando il soffritto sarà dorato aggiungete la carne e salate e pepate a gusto, continuate la rosolatura fino a che la carne non abbia raggiunto un colore bruno ( a questo punto volendo potete anche aggiungere un goccio di vino bianco o rosso a scelta e lasciare sul fuoco fino a che non sia consumato).

Togliete la carne e tritatela molto fine quindi rimettetela nella padella e riaccendete il fuoco, unite la salsa diluita con un poco di acqua tirpida, continuate la cottura per altri 10 minuti e per ultimo aggiungete i pomodori passati al passaverdura. Lasciate che il sugo si consumi lasciando cuocere ancora per circa un’ora.